TEST N 2:RILIEVO PER L'ISTITUZIONE DI PUNTI FIDUCIALI NELL'AMBITO DI UN'OPERAZIONE DI FRAZIONAMENTO CATASTALE

Con la presente prova si vuole mostrare l'utilizzo dell'accoppiata : ricevitori SISTEC + software WAYPOINT per l'istituzione di punti fiduciali nell'ambito di un'operazione di frazionamento catastale.

L'utilizzo di apparecchiature GPS per rilievi di tipo catastale o topografico si integra perfettamente con l'impiego dei tradizionali strumenti di misura ottici ed elettroottici; in particolare i ricevitori GPS si sostituiscono ottimamente alle stazioni di misura tradizionali nella misura accurata di lunghe distanze o di baselines con vertici che non sono a portata ottica.

Le stazioni di misura tradizionali, al contrario, operano meglio per baselines cortissime, con vertici in prossimità di spigoli di edifici o comunque in zone che non hanno una buona visibilità della volta celeste.

L'applicazione qui descritta intende mostrare come possano essere integrati al meglio i due sistemi: essa descrive la metodica seguita per l'istituzione di punti fiduciali catastali in un foglio di mappa che ne era carente (si tratta di zona collinare e boscata).

Scartata l'idea di istituzione di punti fiduciali con la tradizionale strumentazione elettroottica (stazione totale) a causa dell'assenza di punti di riferimento affidabili in prossimità del sito di misura, si è deciso di utilizzare i ricevitori GPS (con stazione base appoggiata su un vertice IGM) per istituire i punti fiduciali nella zona in cui effettuare le misurazioni topografiche.

Una volta istituiti i punti di riferimento, da essi sono stati ricavati ulteriori punti di appoggio da cui sono state successivamente battute le dividenti di particella, utilizzando la stazione totale topografica.

DATA DELL'EFFETTUAZIONE DELLE MISURE : 25 Marzo 1999

CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA DI MISURA : vedi CONFIGURAZIONE n 2

SOFTWARE DI POST-ELABORAZIONE: GRAFNET v. 6.0 

DATI DELLA STAZIONE BASE : Altezza antenna = 101 cm dal piano di base rilevato;

Coordinate nel Sistema ED 50 : Vertice IGM n 056703 della rete IGM 95

Altitudine s.l.m. = 229,59 m

DATI DELLA STAZIONE MOBILE: Altezza antenna = variabile

DURATA DEI RILIEVI EFFETTUATI IN MODALITA' STATICA : da 300 a 900 secondi

L'elaborazione dei dati è stata effettuata con GRAFNET, il pacchetto software WAYPOINT che consente la creazione di una rete di baselines misurate in modalità statica e la sua successiva compensazione.

Le baselines irradiano dal punto Base (vertice IGM95) ai punti di misura principali i quali, a loro volta, sono legati da misurazioni successive.

Di seguito, a puro titolo esemplificativo, mostriamo come i dati elaborati da GRAFNET possano essere visualizzati non solo in termini assoluti (coordinate geografiche o cartografiche), ma anche sotto forma di misurazioni di angoli e distanze tra i vertici delle baselines misurate.

 

(Baseline)

(Distanza)

(Azimut pt. 1 su 2)

(Azimut pt. 2 su 1)

(D altitudine)

Baseline

Distance

Az (1 -> 2)

Az (2 -> 1)

dHgt

MOL1 to pf1a

2605.688

81 26' 59.8"

261 28' 23.1"

127.625

MOL1 to PF2

2549.785

80 33' 13.2"

260 34' 34.5"

-49.229

MOL1 to PF3A

2583.619

83 11' 09.7"

263 12' 32.7"

143.025

pf1a to PF3A

81.656

188 01' 18.5"

8 01' 18.1"

15.400

PF2 to PF1B

55.053

80 18' 57.2"

260 18' 59.0"

-4.132

PF2 to PF3A

122.659

155 54' 11.7"

335 54' 13.3"

192.254

PF2 to PF3B

80.129

136 39' 54.5"

316 39' 56.3"

6.838

 

 TORNA A: TEST RICEVITORI